Rimosse 3 mila trappole in Sardegna

Il campo antibracconaggio LIPU nel Sulcis è stato un successo

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Il campo antibracconaggio della LIPU in Sardegna è stato un successo: in una sola settimana sono state sequestrate e rimosse 3 mila trappole destinate a torturare e uccidere illegalmente migliaia di animali.trappoleSui sentieri del Sulcis insieme a Gigliola Magliocco, responsabile del campo antibracconaggio LIPU in Sardegna, e con gli esperti di antibracconaggio c’erano i giovani volontari che partecipano al progetto europeo Life Choose the Nature e i ragazzi del Liceo di Assemini di Cagliari uniti per combattere le catture illegali e liberare pettirossi, merli e tordi – riporta l’associazione – che spiega come due bracconieri colti sul fatto siano stati denunciati per maltrattamento animali, grazie anche al fondamentale aiuto di Carabinieri forestali e Corpo forestale Vigilanza ambientale della Regione Sardegna.

trappole“Il bracconaggio in Italia è legato a radici socio-culturali che in molti casi sono ancora difficili da cancellare. Questo, unito alla scarsità dei controlli sul territorio, fa sì che il fenomeno del bracconaggio nel nostro Paese sia tuttora diffuso e dannoso per tante specie, come cicogne, gru, rapaci, ma anche lupi, orsi e altri grandi mammiferi. Tutte specie particolarmente protette, che cadono vittima dei fucili, delle trappole, dei bocconi avvelenati e degli altri letali strumenti del bracconaggio, come trappole ad archetto, lacci e reti” denuncia la LIPU.

L’associazione è variamente impegnata a contrastare il fenomeno del bracconaggio con i campi nelle zone più calde d’Italia, con la vigilanza dei propri attivisti, con le denunce, i progetti, il volontariato.

Dal 1984, infatti, per combattere il bracconaggio e difendere gli habitat e le specie protette del nostro paese, la LIPU organizza i campi di sorveglianza (e, in taluni casi, veri e propri campi di studio) che coinvolgono i volontari ed operatori: i campi sono presenti nelle Valli del bresciano, nel basso Sulcis in Sardegna, sullo stretto di Messina dal lato calabrese e in Sicilia per la sorveglianza dei nidi dell’Aquila del Bonelli.

I campi antibracconaggio della LIPU svolgono una importante azione di controllo e difesa del territorio italiano, con il prezioso sostegno delle Forze dell’Ordine.

Per maggiori informazioni sui campi e il volontariato in LIPU: volontariato@lipu.it

Fonte: LIPU
Foto: LIPU/Animal Republic

© Riproduzione riservata