Salvati 40 roditori detenuti all’interno di un laboratorio di vivisezione

Trasportati in Veneto presso la nuova sede del rifugio finanziato da Freccia 45, ora cercano famiglia

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

“Grazie all’impegno costante del Dott. Massimo Tettamanti, Presidente di I-Care Europe Onlus, associazione che sino ad oggi ha salvato oltre 19 mila animali, i volontari de “Gli ultimi” hanno potuto portare in salvo 40 roditori detenuti all’interno di un laboratorio di vivisezione toscano“. Questo l’annuncio di Freccia 45, associazione lecchese nota per la costante lotta alla sperimentazione sugli animali, tutt’ora praticata in Italia in oltre 600 strutture tra cui enti privati, università ed istituti pubblici.roditoriTra i roditori, che sono stati trasportati in Veneto presso la nuova sede del rifugio finanziato da Freccia 45, anche piccole rattine albine, altrimenti destinate a morte certa e che ora sono amorevolmente accudite in attesa di essere adottate da persone di cuore.

“Le cucciole si sono velocemente adattate alla loro nuova vita, saltano ovunque e continuando a giocare tra loro. Invece, le adulte stanno lentamente facendosi coraggio e già iniziano ad assaggiare cibi per loro nuovi. E’ stata una piccola vittoria, ma che ci fa ben sperare in un futuro migliore” hanno dichiarato i volontari del rifugio.

Il 2017 si è rilevato un anno carico di impegni per Freccia 45 e I-Care, che si sono impegnate a portare avanti la lotta contro la sperimentazione animale e hanno ottenuto eccezionali successi, tra cui questo recente salvataggio.

Per adozioni: pagina Facebook, sito internet oppure scrivete a rifugiogliultimi@gmail.com

Fonte e foto: Freccia 45

 

© Riproduzione riservata