Achille, Liga e Paride: l’adozione a distanza è diventata una famiglia vera

Legami nati come mero sostegno economico, si sono trasformati un bel lieto fine

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Achille, Liga e Paride al loro ingresso in canile erano tre cani potenzialmente solo da adozione a distanza. Achille ha 9 anni, Liga 12 e Paride ha una bella stazza di pastore maremmano, tutte caratteristiche che, purtroppo, non sono in cima ai desideri di chi si reca in canile per adottare un cane.adozione a distanza

“Siamo sempre felici quando un cane che fa parte del Progetto Famiglia a Distanza viene adottato definitivamente. E a novembre, per un fortunato gioco di circostanze, ben tre adozioni da virtuali sono diventate reali” hanno dichiarato i volontari dell’ENPA di Monza, felici per l’happy end che ha interessato i tre ospiti.

Oltre agli aspetti sanitari, l’ENPA di Monza ha curato i tre cani anche dal punto di vista comportamentale, con l’obiettivo di trovare famiglie idonee che vengono seguite e consigliate nella scelta dell’animale. Può così accadere che un’adozione non ideale – almeno sulla carta – vada a segno nel migliore dei modi.

È quanto successo con Paride, in canile da febbraio: per la sua adozione era consigliato un giardino e un po’ di esperienza, ma i suoi adottanti non possedevano né l’uno né l’altra. “Quando c’è passione e buona volontà, però, certi ostacoli si possono superare: Paride si è rivelato un gran pantofolaio che ama stare in casa a contatto con la sua nuova famiglia, che d’altro canto non gli fa mancare lunghe e regolari passeggiate” continua l’ENPA di Monza.

Adozione a distanzaQuanto ad Achille, ceduto dagli anziani proprietari e in canile da giugno, era stato adottato a distanza da Emanuela e Stefano, genitori a distanza da diversi anni. A casa loro c’erano già Cleo, una jack russell anche lei di 9 anni e Susi, una meticciona pitbull di 9 anni che non va d’accordo nessun cane.

Colpiti dal fatto che, dopo una vita vissuta al caldo e coccolato in una casa con i suoi umani, non avesse trovato una soluzione migliore che quella del canile, hanno pensato bene di portarlo a casa. Con qualche accorgimento è stato possibile far convivere tutti.

Infine Liga, anziano bracco tedesco ceduto dal proprietario e ospite del canile da maggio, ha lasciato il canile in compagnia del suo compagno di box, Zerbi, e insieme sono diventati i re del giardino nella loro nuova casa.

Per informazioni sull’adozione a distanza potete consultare qui il sito dedicato ENPA Progetto Famiglia a Distanza oppure scrivere a adozioni.distanza@enpamonza.it.

Fonte e foto: ENPA

© Riproduzione riservata