A Milano arriva il primo Festival Fruttariano Italiano

Appuntamento il 17 – 18 – 19 novembre

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Milano ospita il primo Festival Fruttariano Italiano il 17 – 18 – 19 novembre, presso il Tempio Shaolin di via Teglio 11.fruttariano 2

La prima edizione del Festival Sostenibile Fruttariano Italiano è organizzato in collaborazione con il Ristorante Vegan-Fruttariano, il primo ristorante di questo genere in Italia e il Comitato Etico Fruttariano Italiano con la presenza istituzionale di VeganOK e Asso Vegan – Associazione Vegani Italiani, che patrocinano l’evento.

“Un evento dedicato a coloro i quali desiderano entrare in contatto con nuove forme di nutrizione ecosostenibili e salutistiche – per transizione dal veganismo al fruttarismo sia cotto che crudo – ma anche per sperimentare nuovi orizzonti di gusto” spiegano gli organizzatori.

Durante l’evento si avrà la possibilità di entrare in contatto direttamente con produttori di frutta, cosmetici, abbigliamento, accessori, energia elettrica green, riciclo e si potrà assistere a cooking show tenuti da chef fruttariani e anche a incontri informativi e tavole rotonde con esperti del settore, medici, nutrizionisti, filosofi, scrittori, economisti, ricercatori.

Hanno dato la loro adesione a partecipare alcuni personaggi noti negli ambiti medicale, scientifico, artistico, economico e culturale e tra questi, i relatori del Comitato Scientifico di AssoVegan, quali la biologa e psicologa Marilù Mengoni e il Dott. Vasco Merciadri.fruttarianoCi saranno inoltre interventi del Dott. Luciano Proietti (pediatra e autore di libri sull’alimentazione pediatrica vegetariana) e artisti come Daniela Poggi (attrice e presentatrice, che ha accettato di fare da madrina dell’evento), Cannelle (imprenditrice etica ed ex show girl), Claudia Zanella (attrice e scrittrice vegan), Thomas Torelli (regista e filmaker), il Prof. Paolo Maddalena (vegano e vicepresidente emerito della Corte Costituzionale), Giulia Innocenzi (giornalista e scrittrice), Michela Vittoria Brambilla (Movimento animalista), Federico Pizzarotti (sindaco del comune di Parma), Salvatore Tamburro (ricercatore, esperto di sostenibilità economica e signoraggio) solo per citare alcuni nomi.

“La nostra Associazione e il suo comitato scientifico ed etico approvano e si aprono anche a questa dieta salutista e cruelty free che prevede un consumo consapevole di frutta dolce, frutta ortaggio e frutta grassa, e che seguendone le regole assicura un grande benessere rispettando la vita degli animali e l’ambiente” ha spiegato Renata Balducci, Presidente di AssoVegan. “Il fruttarismo non è una forma ristretta di veganismo, ma una dieta che bandendo derivati animali si rifà all’alimentazione seguita dei nostri antenati che vivevano nutrendosi di frutta”.

Un’alimentazione adeguata e sana” ha aggiunto Sauro Martella ideatore del marchio VEGANOK “che deve iniziare con gradualità, facendosi seguire da qualcuno esperto per verificare come eliminando dal proprio organismo sostanze inquinate e dannose la mente sia più lucida, sveglia e ricettiva agli stimoli”.

Qui il link all’evento Facebook.

Fonte: VeganOK
Foto: Festival Fruttariano Italiano

© Riproduzione riservata