Marsala: abbandonata per una malformazione alle zampe, ha trovato famiglia

Un vero lieto fine per Volta, salvata dai volontari OIPA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Nascosta sotto dei cespugli, Volta era terrorizzata quando è stata segnalata e recuperata dai volontari dell’OIPA di Marsala lo scorso luglio.

Volta Marsala

Denutrita, affetta da zecche e pulci che le stavano causando una forte dermatite, questa timida cucciola di soli sei mesi simil Amstaff era stata gettata in pasto alla morte per una malformazione agli arti anteriori dovuta alla malnutrizione e, probabilmente, a un distaccamento precoce dalla madre.

“Troppi difetti per combattere, troppi soldi per ripararla, vale meno di zero pure come sfornacuccioli: questa l’aberrante forma di pensiero che sta dietro l’abbandono di Volta” avevano Volta Marsaladenunciato i volontari dell’associazione, che fin da subito avevano sottoposto la piccola mix Amstaff alle profilassi di base per debellare i parassiti e a un’alimentazione specifica per integrare le sue carenze nutrizionali.

Grazie al prezioso sostegno di tutti coloro che hanno donato contributi in suo aiuto, la sezione OIPA di Marsala ha potuto garantire a Volta gli accertamenti clinici necessari e le dovute cure e oggi i volontari sono riusciti anche a trovarle una felice adozione.

Nella foto a fianco, Volta con la sua nuova famiglia.

Fonte e foto: OIPA

© Riproduzione riservata