“Io vedo, tu miagoli… lui sente!”: ANMVI e Arcaplanet insieme in aula

Grazie al sostegno dell’azienda, il progetto è a costo zero per le scuole

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

“Io vedo, tu miagoli… lui sente!”: anche per l’anno scolastico 2017-2018 ANMVI e Arcaplanet portano i Medici Veterinari in classe con il nuovo modulo didattico.ANMVI e Arcaplanet

Il progetto prevede 170 moduli da proporre ad alunni e insegnanti di tutta Italia: la partnership con Arcaplanet, spiega l’ANMVI, consente alle scuole di realizzare il progetto didattico a costo zero e conferma la sensibilità del gruppo aziendale ad una formula di edutainment che valorizza la diversità animale in ambito affettivo, familiare, sociale e sanitario.

L’iniziativa promossa dall’ANMVI è infatti giunta al settimo anno consecutivo e può contare non solo su una radicata consuetudine con centinaia di scuole e insegnanti di tutta Italia, ma anche e soprattutto su un “corpo docente veterinario” sempre più qualificato dal Gruppo di Studio di Metodologia Didattica Veterinaria ANMVI. Il target sono le scuole primarie, ma i contenuti didattici possono essere adattati per la Scuola d’Infanzia e per la Scuola Secondaria di primo grado.

“Io vedo, tu miagoli… lui sente!” spiega la curatrice del progetto di ANMVI e Arcaplanet, Silvia Macelloni “sarà un piccolo viaggio alla scoperta dei sensi degli animali. I sensi ci accomunano e ci distinguono, sono le finestre attraverso cui percepiamo e filtriamo il mondo. Sono la porta dalla quale passiamo per agire nel mondo. La diversità dell’animale è importante non solo per accrescere le conoscenze del bambino, ma anche e soprattutto per permettergli di prendere contatto più profondamente con se stesso (ci si conosce anche e soprattutto grazie al confronto) e imparare a relazionarsi con l’altro, sia esso un compagno, un fratello o un essere vivente di un’altra specie. Scoprire i passaggi attraverso le finestre sensoriali degli altri esseri viventi apre infinite possibilità di percepire il mondo. Grazie ai suoi contenuti trasversali, il progetto è utilizzabile in modalità interdisciplinare”.
ANMVI e ArcaplanetSilvia Macelloni – che è anche Responsabile del Gruppo di Studio di Metodologia Didattica Veterinaria –  spiega la valenza educativa dell’animale, che “riesce a incuriosire e attrarre il bambino, lo affascina e lo cattura. La didattica può sfruttare queste valenze e prenderne spunto per affrontare temi di scienze, letteratura, storia”. Esperienze di metodologie didattiche applicate sono state approfondite dal Gruppo in collaborazione con insegnanti di tutte le scuole ed esperti di scienze cognitive e di comunicazione in età scolare della Cattolica di Milano.

Fonte: ANMVI
Foto: Pixabay

© Riproduzione riservata