Ragusa: i volontari OIPA salvano un cane in fin di vita

Sembrava morto: Angelo ha solo due anni. Ora serve aiuto

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Sembrava un corpo privo di vita, gettato a terra a ridosso di un muretto e, invece, quando i volontari dell’OIPA di Ragusa si sono avvicinati per prestargli aiuto, Angelo, così è stato battezzato questo giovane cagnolino di appena due anni, respirava ancora (nella foto il momento del ritrovamento).RagusaE non appena ha capito che i volontari dell’OIPA erano lì per aiutarlo, ha iniziato a scodinzolare e si è fatto subito prendere in braccio senza opporre alcuna resistenza. Logorato dalla fame, dalla sete e dalle malattie che lo stavano lentamente consumando, Angelo non aveva neanche più le sembianze di un cane e lo stato di estrema sofferenza in cui versava l’aveva portato al limite delle sue forze.

Grave stato di denutrizione e disidratazione, rogna demodettica, forte anemia, leishmaniosi ed erlichia: come è emerso dai primi accertamenti, Angelo era in gravissime condizioni di salute e, senza un soccorso tempestivo, si sarebbe spento nel giro di pochissimo tempo.

RagusaAccolto nel rifugio di Modica dove operano i volontari dell’OIPA, Angelo adesso è al sicuro e sta seguendo una serie di terapie mirate per le numerose patologie che gli sono state riscontrate. E già a distanza di qualche giorno dal suo recupero, sembra reagire positivamente: mangia con grande appetito, si fa coccolare ed è finalmente felice che ci siano delle persone che finalmente si prendono cura di lui.

Tra pochi giorni sarà sottoposto ad ulteriori controlli sanitari per valutare l’andamento delle terapie, ma dal momento che la sua cura si prospetta molto lunga ed onerosa, l’OIPA di Ragusa ha lanciato una raccolta fondi: chiunque possa donare anche un piccolo contributo per aiutarli a sostenere tutte le spese veterinarie e il costo dei farmaci, sarà di grande sostegno per garantire un futuro dignitoso e un’adozione ad un cagnolino rimasto vittima dell’abbandono e dell’indifferenza umana.

Per informazioni su Angelo e gli aiuti da offrire: Daria Daccò, Delegata OIPA Ragusa e provincia; Tel. 338 8613107 – ragusa@oipa.org

Fonte e foto: OIPA

 

© Riproduzione riservata