Tutti in piazza a Livorno il 4 novembre in memoria di Snoopy

Animalisti Italiani Onlus, ENPA, LEAL, LNDC, LEIDAA, LAV e OIPA chiedono pene più severe per chi uccide un animale

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Una mobilitazione generale di protesta per chiedere giustizia per Snoopy e per tutti gli animali vittime della follia umana. Con questo obiettivo Animalisti Italiani Onlus, ha organizzato la manifestazione nazionale “Per non dimenticare Snoopy”, in programma a Livorno per sabato 4 novembre a partire dalle ore 14.00 in piazza Grande.manifestazione Livorno SnoopyAl fianco dell’associazione presieduta da Walter Caporale, anche ENPA, LEAL, LNDC, LEIDAA, LAV e OIPA.

Le sette associazioni vogliono esprimere la loro vicinanza alla famiglia Lucisano, la famiglia di Snoopy, il cane meticcio ucciso sul balcone della sua casa di Livorno da un colpo di carabina.

L’obiettivo della manifestazione vuole essere proprio questo: ribadire la necessità di inasprire le pene per chi maltratta o, nel caso di Snoopy, uccide gli animali.

Il colpevole, a seguito del suo gesto, è stato condannato soltanto a otto mesi di servizi sociali e a un irrisorio risarcimento alla famiglia Lucisano” denunciano le associazioni. “Otto mesi di servizi sociali nonostante abbia spezzato la vita di una creatura innocente che non stava dando fastidio a nessuno. Una creatura uccisa sul balcone della sua casa”.

Animalisti Italiani Onlus, ENPA, LEAL, LNDC, LEIDAA, LAV e OIPA non ci stanno, per questo scenderanno in piazza una di fianco all’altra: “Con questa manifestazione si vuole tenere alta l’attenzione dell’opinione pubblica su un crimine così efferato come l’uccisione del cane Snoopy. Allo stesso tempo, abbiamo deciso di scendere in piazza perché le istituzioni italiane devono, una volta per tutte, approvare una legge seria che preveda pene severissime e certe per chi si macchia di reati del genere. Chi si arroga il diritto di togliere la vita a qualcuno deve andare in carcere. Chi uccide un essere vivente è, a tutti gli effetti, un assassino, e in quanto tale non può cavarsela solo con qualche mese di servizi sociali e una somma simbolica di risarcimento. La vita è un qualcosa che non si può risarcire e tutti noi, sabato 4 novembre, saremo a Livorno al fianco della famiglia di Snoopy per ribadire, ancora una volta, questo concetto fondamentale”.

Per maggiori informazioni potete consultare qui l’evento Facebook.

Fonte e immagini: Animalisti Italiani Onlus, ENPA, LEAL, LNDC, LEIDAA, LAV e OIPA

© Riproduzione riservata