Stellina, cagnolina meticcia, salva tre gattini dall’immondizia

Una storia emozionante: si ‘fa venire il latte’ per farli sopravvivere

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Questa storia inizia, purtroppo, come tante di inizio estate: tre gattini di pochi giorni chiusi in un sacco e gettati nell’immondizia, vicino a un cassonetto a Tivoli (RM).Enpa Roma gattiniRomeo, Matisse e Bizet in quelle condizioni non avrebbero resistito a lungo. Il caldo, il poco ossigeno a disposizione e la mancanza delle cure di mamma gatta, non gli avrebbero lasciato alcuno scampo, se non fosse stato per l’incredibile fiuto di Stellina.

A trovare i tre piccoli infatti non è stata né una persona di buon cuore né un agente della Polizia Municipale, né, tanto meno un volontario. L’eroina di questa storia è una cagnetta meticcia che, appena notato lo strano sacchetto, si è precipitata verso di esso e ha cominciato a rasparne i bordi con la zampetta.

La sua proprietaria, Giusy l’ha subito seguita e, aperto il sacco e trovati i cuccioli, ha scelto – a differenza di tante altre  persone – di non restare indifferente. Ha preso con sé i gatti e li portati a casa con Stellina.

Varcata la soglia, la cagnetta presa da uno spiccato senso materno, ha preso i cuccioli per la collottola e li ha portati in una grande bacinella verde, da lei ritenuta il luogo più accogliente e sicuro dell’abitazione. Ma il desiderio di prendersene cura è stato così forte da farle avere quella che i veterinari chiamano ‘gravidanza isterica’: ha cominciato ad allattarli, leccarli e coccolarli proprio come farebbe la loro mamma naturale.

Romeo, Matisse e Bizet sono finalmente al riparo da ogni pericolo anche perché sono costantemente seguiti dai veterinari dell’ENPA di Roma. “Poche ore di vita sono state sufficienti per far conoscere loro il peggio e il meglio di questo mondo. E per insegnargli che spesso amore, altruismo e compassione non hanno confini. Né di specie né di razza” hanno commentato i volontari di ENPA.

Sicuramente questi gattini hanno trovato una mamma davvero speciale.

Fonte e video: ENPA
Foto: ENPA, Pixabay

© Riproduzione riservata