In arrivo 17 nuovi store Arcaplanet

Salgono a 183 i punti vendita, e a 15 le regioni servite in Italia

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Un’operazione di grande portata quella che si terrà sabato 28 gennaio in 17 nuovi store della catena Arcaplanet: l’azienda ligure si appresta, infatti, ad inaugurare contemporaneamente 4 negozi in Toscana, 3 in Lombardia, 3 in Veneto, 2 in Lazio come in Piemonte, 1 in Emilia, 1 in Friuli e 1 in Puglia. L’insegna sale così a quota 183 punti vendita e a 15 regioni servite.

Arca 17 nuovi storeTutti i nuovi store sono riforniti con assortimenti completi per il food e il non food, grazie a oltre 10 mila referenze in vendita tra accessori e alimenti per cani, gatti, piccoli animali, roditori, pesci, anfibi e uccelli. Oltre a tutti i prodotti presenti regolarmente sugli scaffali della catena saranno disponibili, in alcuni dei nuovi punti vendita, servizi aggiuntivi come l’incisione personalizzata delle medagliette da guinzaglio o la toelettatura.

Per tutta la giornata di sabato 28 gennaio per i proprietari e i rispettivi animali domestici ci saranno omaggi, il nuovo magazine Arca News in regalo, promozioni dedicate e le novità pensate per l’alimentazione e il benessere degli animali da compagnia, in casa, all’aperto e in viaggio.

DSCF9566_ 2Infine per tutti sarà possibile iscriversi all’interno del circuito ArcaCard, la carta fedeltà che permette una serie di vantaggi, di scontistica a punti e servizi dedicati. Per coloro che si presenteranno con il proprio animale sarà possibile, inoltre, scattare una foto e ricevere subito la stampa attraverso il nuovo totem interattivo, che offre diversi servizi: oltre al catalogo con tutti i prodotti presenti in assortimento, vengono fornite indicazioni specifiche riguardo alle dosi consigliate, gli ingredienti e le modalità d’uso così come, nella sezione “Vet On line”, è disponibile – in collaborazione con l’Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani – un servizio esclusivo di consulenza e consigli sui propri pet.

Fonte: Arcaplanet

© Riproduzione riservata