Il 3 e 4 dicembre in piazza con la LAV contro l’uso degli animali nei circhi

La protesta per sostenere il disegno di legge che prevede la graduale dismissione degli animali negli spettacoli itineranti

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Dopo la campagna dello scorso anno “Al circo con animali non daremo un euro”, a dicembre la LAV tornerà in piazza con una grande mobilitazione per sostenere il Disegno di Legge del Governo sulla disciplina dello spettacolo, che prevede la graduale dismissione degli animali nei circhi, il cui esame è iniziato giovedì 3 novembre in Commissione Cultura al Senato.

elephant-1412307_960_720Il 3 e 4 dicembre l’associazione sarà nelle principali città d’Italia con una petizione dal messaggio chiaro e semplice, “UN BEL PASSO AVANTI”: la fine dell’utilizzo degli animali in tutti i circhi italiani. Sono sempre di più i Paesi, in Europa e nel mondo, che hanno già vietato o posto serie limitazioni all’utilizzo degli animali nei circhi e negli spettacoli (18 gli stati Membri dell’UE che lo hanno bandito, in modo totale o parziale).

LAV chiede che questo impegno venga mantenuto e che, oltre ad introdurre una nuova norma nazionale che preveda la graduale eliminazione dell’utilizzo degli animali nei circhi, venga fornita la garanzia che gli animali attualmente utilizzati nei circhi siano ricollocati in strutture autorizzate con finalità di Centri di recupero, in grado di garantirne il miglior mantenimento, senza alcun utilizzo in spettacoli e vengano sostenute le attività circensi realizzate senza l’uso di animali.

“Lo scenario nazionale e quello internazionale sono decisamente favorevoli alla fine del circo con animali, un obiettivo perseguito da tempo, che oggi può finalmente realizzarsi” dichiara la LAV “Diventa anche tu parte del cambiamento, sostieni la nostra campagna per un circo senza animali: ti aspettiamo sabato 3 e domenica 4 dicembre nelle principali città d’Italia”

Fonte: LAV
Foto: Pixabay

© Riproduzione riservata