Stanziati 400 mila euro per la lotta al randagismo in Sardegna

In arrivo nuovi fondi per sterilizzazioni, microchip e pronto soccorso

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Per le otto Asl sarde di Sassari, Olbia, Nuoro, Lanusei, Oristano, Sanluri, Carbonia e Cagliari arriveranno presto nuovi fondi per combattere il randagismo, fenomeno più che mai diffuso nell’isola.

kittens-489174_960_720

I 400 mila euro stanziati dalla Giunta Regionale su proposta dell’assessore della Sanità, Luigi Arru, saranno destinati a rafforzare gli interventi di identificazione e cattura dei cani vaganti, a implementare l’anagrafe canina regionale, alla sterilizzazione delle cagne catturate e delle gatte delle colonie feline, al pronto soccorso e gli interventi chirurgici su animali incidentati e alla vigilanza nei canili.

Ricordiamo che la sezione di Carbonia di Lega Nazionale per la Difesa del Cane aveva denunciato lo scorso agosto il blocco delle sterilizzazioni da parte dell’Asl di competenza proprio a causa della mancanza di fondi.

Lo stanziamento, che ha tenuto conto della rendicontazione delle attività svolte dalle Aziende nel 2015, è stato ripartito anche in base alla consistenza demografica dei Comuni di ciascuna Asl (20% delle risorse), dell’attività di sterilizzazione realizzata nel 2015 (30% delle risorse), della quota fissa (20% delle risorse) da distribuire in maniera eguale ad ogni Azienda.

Fonte: ANMVI
Foto: Pixabay

© Riproduzione riservata