Spillo, un lagotto forse “da tartufi”, abbandonato a morire in una baracca

Forse non era abbastanza “produttivo” per curarlo

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

“Correte, c’è un cane ferito”. Inizia così la storia di Spillo, salvato dai volontari OIPA di Teramo. In mezzo alle campagne di Campli, in una piccola baracca, c’è un giovane incrocio di lagotto riverso a terra, immobile, con le zampe gonfie e sanguinanti. Scatta immediato il soccorso presso una clinica veterinaria, dove le condizioni di Spillo appaino da subito molto critiche.

lagotto

“Il cagnolino aveva la febbre e un intenso dolore a tutti gli arti” racconta l’Associazione. “Presentava numerose fistole dovute alla penetrazione di forasacchi nelle zone interdigitali. Immediatamente ricoverato, è stato sottoposto sottoposto ad una terapia antibiotica e antidolorifica e, dopo due giorni, ha subito un intervento chirurgico per l’asportazione dei forasacchi. Pian piano, dopo un periodo di convalescenza, Spillo è migliorato e finalmente guarito”.

Forse Spillo era un “cane da tartufi” dato che la zona ne è molto ricca e soprattutto nel periodo estivo si raccolgono i tartufi neri estivi su tutti i monti teramani. “Forse Spillo non era abbastanza adatto per fare il suo “lavoro”, visto che la sua razza è considerata l’unica specializzata nella ricerca del tartufo, forse si era ferito e non valeva la pena spendere soldi per curarlo” denunciano i volontari di OIPA “sta di fatto che chi l’ha abbandonato in quelle condizioni non aveva nessun interesse verso di lui e non aspettava altro che sbarazzarsene”.

Grazie al tempestivo soccorso dei volontari dell’OIPA di Teramo, Spillo oggi sta bene e cerca una nuova casa. Spillo ha circa 1 anno e mezzo, taglia media (17 kg), dolcissimo e molto intelligente, sprigiona simpatia nei confronti di tutti e va d’accordo sia con i cani che con i gatti.

Per informazioni su Spillo e la sua adozione: Monica Di Mascio, Vice-delegata OIPA Teramo e provincia; Tel. 338 5005895; vice-teramo@oipa.org; Francesca Fiorelli, Coordinatrice Guardie Zoofile OIPA Teramo e provincia; Tel. 320 0668425; guardieteramo@oipa.org

Fonte e foto: OIPA
© Riproduzione riservata