Svolta digitale in Lazio: da giugno online l’anagrafe canina

Al sistema potranno accedere sia i veterinari che i cittadini

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Da giugno sarà disponibile a livello regionale un unico database in cui verranno memorizzati i dati sulla salute di oltre 600 mila cani registrati nel Lazio. Al sistema potranno accedere i cittadini, oltre 1.000 veterinari libero professionisti e tutti quelli in servizio pubblico. Il nuovo sistema informatico che collegherà tutti i Dipartimenti di prevenzione delle Asl, si chiama SIP e ha come obiettivo quello di migliorare la rete della prevenzione, l’anagrafe canina, la sicurezza alimentare e veterinaria, i controlli nei cantieri edili e di incrementare le operazioni di sorveglianza di sanità pubblica e igiene nei luoghi di lavoro e nei locali commerciali.

veterinario-cane-microchipLo scopo è quello di gestire la prevenzione collettiva in ambito sanitario, superando le disomogeneità territoriali, ottimizzando le risorse economiche e tecnologiche e immettendo nel sistema forti dosi di semplificazione e trasparenza. Il SIP sarà attivato e accessibile a partire da giugno sul primo modulo applicativo dell’Anagrafe Canina e Pets, al quale seguiranno gli altri moduli.

Fonte: Regioni.it

© Riproduzione riservata