Una nuova vita per Hope

La lupacchiotta disabile abbandonata al Rifugio del “Cane Abbandonato della Favorita” ha trovato casa

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Ci sono voluti alcuni mesi e tanta perseveranza perché finalmente si realizzasse il sogno dei volontari di Lega Nazionale per la Difesa del Cane che operano al Rifugio del “Cane Abbandonato della Favorita” di Palermo, ovvero non veder crescere in canile Hope, una meravigliosa lupacchiotta paraplegica abbandonata a soli 40 giorni. Al momento del ritrovamento le condizioni di Hope parevano davvero critiche: la piccola presentava una sospetta paralisi neuro – muscolare agli arti posteriori. Alla zampa posteriore destra veniva evidenziata una lussazione della rotula che impedisce la deambulazione dell’arto. Alla zampa posteriore sinistra presentava un’atrofia muscolare dovuta al non utilizzo o a un deficit neurologico.

Hope_Palermo

La piccola, tenerissima Hope è già nella sua nuova casa ed già è stata sottoposta a varie visite specialistiche, ha iniziato la fisioterapia e avrà tutte le cure di cui necessita. “Per lei non si poteva trovare sistemazione migliore, presso persone che hanno iniziato a volerle bene ancora prima di conoscerla dal vivo” commentano felici i volontari. “E nella sua nuova e confortevole dimora la cucciola ha pure trovato l’affetto di Diana, una sorellona che le terrà compagnia. Tutti i cani meritano una famiglia, una casa e tutto l’amore del mondo ma Hope, che ha una situazione particolare, sicuramente ne aveva bisogno più degli altri”.

Elena La Porta, la presidente di LNDC Palermo e tutti i volontari, dal più profondo del cuore, ringraziano e augurano tutto il meglio che la vita offre alla famiglia che ha scelto di cambiare il destino di Hope. Ma ringraziano anche tutti coloro che hanno tifato per lei chiedendo costantemente notizie, mandando donazioni, condividendo gli appelli: dai privati cittadini alle associazioni, dai volontari di tutta Italia ai media: “Grazie di cuore a tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo sogno” urlano a gran voce i volontari di LNDC “e soprattutto… buona vita Hope, è ora che tu abbia la felicità che meriti!”.

Fonte: LNDC

 

© Riproduzione riservata