Un altro orso avvelenato in Val di Non?

Se la causa della morte sarà confermata, sarà il secondo caso in un anno. A marzo 2015 il caso M6

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Proprio un anno fa, a marzo 2015 in Val di Non era stato ritrovato il corpo senza vita di M6, un esemplare di maschio adulto il cui decesso era stato causato da avvelenamento, secondo quanto comprovato dalle analisi effettuate sul cadavere. Allora il ritrovamento era stato effettuato dalla Forestale, che non ricevendo più impulsi dal radiocollare applicato all’animale, era uscita per un sopralluogo ritrovandolo morto.

brown-bear-858720_960_720

La segnalazione questa volta è arrivata da un camionista che transitando sulla strada provinciale che collega Lover a Sporminore ha scorto l’animale accasciato non lontano dalla recinzione vicino alla carreggiata e ha avvisato i soccorsi, che da un primo esame superficiale sulla salma hanno ipotizzato la morte per avvelenamento non avendo l’orso ferite evidenti sul corpo.

Il sospetto di avvelenamento dovrà essere ora confermato dall’Istituto Zooprofilattico delle tre Venezie. Di sicuro c’è che dal caso Daniza, per gli orsi non c’è più pace.

Fonti: varie
Foto: Pixabay

© Riproduzione riservata