Sara, rimasta sfigurata da un colpo di fucile, ha trovato casa

Per questa randagia di “quartiere” è arrivato un lieto fine

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Centrata al volto con un fucile che ha sparato a distanza ravvicinata e rimasta sfigurata a causa di una profonda ferita alla parte laterale del volto che, fortunatamente, non le ha intaccato gli occhi e l’uso della mandibola: queste le terribili condizioni in cui i volontari hanno incontrato Sara, una randagia di quartiere.

Andria Sara 2

Arrivata in clinica era stata subito notata dai volontari OIPA di Andria che avevano appena portato in visita un altro cane, Girotondo, anch’esso vittima di un incidente molto grave. Sottoposta ad un intervento di sutura della ferita, Sara è rimasta ricoverata nella struttura veterinaria convenzionata con l’ASL per più di tre mesi, durante i quali i volontari OIPA si sono presi a cuore il suo caso, seguendo il suo lungo percorso di cura e riabilitazione e facendo il possibile per evitare che ritornasse di nuovo in strada.

Grazie al sostegno della rete e di tutti coloro che hanno contribuito a condividere il suo video e il suo appello, così come di tutti coloro che hanno donato contributi preziosi per sostenere le spese della pensione in cui era ospitata, oggi Sara ha finalmente trovato una persona speciale che ha scelto di essere per sempre al suo fianco.

Buona vita piccola Sara!

Fonte e foto: OIPA

© Riproduzione riservata