Animalisti Italiani Onlus offre assistenza legale gratuita ai proprietari di Cesare

All’anziano labrador con problemi di artrite il condominio ha proibito l’uso dell’ascensore. Lanciata anche la petizione

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

La vicenda di Cesare, anziano labrador di 13 anni al quale il condominio in cui abita con una coppia di signori non più giovanissimi ha vietato l’utilizzo dell’ascensore, ha commosso anche l’Associazione Animalisti Italiani Onlus, che ha offerto ai proprietari del cane assistenza legale gratuita.

802a9daf23bff040c546f525d4bd22bc_XL“La motivazione addotta da parte dell’amministratore dello stabile è che un condomino sia allergico ai peli di cane” denuncia l’associazione “La conseguenza è che né i signori Ciampi, ovvero i proprietari del cane, né Cesare stesso possono utilizzare l’ascensore, fatto che costringe questo tenero bestione nero a non uscire più di casa perché l’età, le condizioni generali di salute – certificate tra l’altro da un medico veterinario – e i problemi alle zampe non gli consentono di zompettare sulle rampe delle scale”.

“La legge quadro 281/1991 all’art. 1 prevede la tutela degli animali d’affezione e condanna qualsiasi maltrattamento o crudeltà” rammenta il Vicepresidente di Animalisti Italiani Onlus, Pier Paolo Cirillo “e prevede di favorire la corretta convivenza tra uomo e animale. Pertanto” prosegue Cirillo “anche di fronte ad una situazione ove si verifichi un richiamo al rispetto delle norme condominiali, quest’ultime non hanno valore di fronte ad un’esigenza prevista da una legge nazionale”.

Inoltre, come sottolinea in una nota sul proprio sito lo Studio Legale De Paola-Longhitano, con la Riforma della Disciplina sul Condominio del 2012 “con l’affermazione di cui all’ultimo comma dell’art. 1138 codice civile infatti non è possibile vietare ai condomini di avere un cane nel condominio; Di più: non è neppure possibile vietare che il cane (o un animale d’affezione) transiti ed usufruisca delle zone comuni come scale, ascensori, pianerottoli, rampe di accesso, ecc., con buona pace di coloro che mal sopportano la presenza degli stessi”.

Animalisti Italiani Onlus” dichiara il Presidente Nazionale, Walter Caporale “ha messo gratuitamente a disposizione della famiglia i propri avvocati. Inoltre abbiamo fatto spedire ai coniugi Ciampi la nostra tessera di socio onorario e spenderemo tutte le nostre energie affinché questi casi di ingiustizia e indifferenza sociale, soprattutto verso gli anziani, non si verifichino più con questa facilità”.

Infine su Firmiamo.it è stata lanciata una petizione per sostenere la richiesta dei proprietari di Cesare. Potete contribuire qui con la vostra firma:

box PETIZIONI

© Riproduzione riservata