Milly, 16 anni, abbandonata a morire di freddo e fame in un angolo del giardino

Salvata dalla Guardie Eco Zoofile dell’Oipa di Udine è stata subito accolta dell’associazione “Amici di Luna e Sam”

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Cieca, sorda, magra, con forti dolori alla schiena, con il pelo tutto annodato e incrostato delle sue stesse feci: queste sono le condizioni in cui le Guardie Eco Zoofile dell’Oipa di Udine hanno trovato, in un angolo del giardino, Milly quando sono andati a verificare una delle numerose segnalazioni arrivate al nucleo.

MillyMilly, una piccola meticcia bianca di 16 anni, infreddolita e impaurita, era stata relegata in un minuscolo recinto di 2 mt x 2 mt, pieno di escrementi, con una misera cuccia foderata da due zerbini bagnati come riparo. I proprietari, secondo quanto riportato dall’Associazione, hanno mostrato il massimo disinteresse per la sua sofferenza, dichiarando che non aspettavano che la sua morte. Per Milly sono scattati immediatamente il sequestro penale, la visita dal veterinario e la toelettatura.

Sotto la coltre di pelo annodato e sudicio è saltata subito all’occhio la sua magrezza, segno di un’alimentazione scadente, e la sua difficoltà a reggersi sulle minute zampine posteriori. Per i proprietari della piccola è stata redatta dalle Guardie la denuncia per detenzione di animale in condizioni incompatibili con la sua natura e produttive di sofferenze (art. 727 Codice Penale)

Fortunatamente per Milly è stata trovata una bellissima sistemazione: si sono infatti mobilitati anche i volontari dell’associazione “Amici di Luna e Sam” di Udine che l’hanno subito accolta. Ora ci auguriamo che le adeguate cure possano alleviare i forti dolori a Milly che, anche se ha l’aspetto di un mucchietto di ossa tremanti, dentro è una piccola leonessa che ha sempre lottato con la speranza che qualcuno la notasse in quell’angolo di giardino.

Fonte e foto: OIPA

© Riproduzione riservata