Adottare consapevolmente: l’importanza delle motivazioni di razza (parte 8)

Pregi e difetti dei 10 macrogruppi individuati dalla FCI. Scopriamo il gruppo 8: Cani da riporto, Cani da cerca, Cani d’acqua

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Ci avviciniamo questa settimana alla volata finale, verso la scoperta degli ultimi gruppi. La scorsa settimana abbiamo conosciuto meglio i Cani da ferma, di cui fanno parte razze diffusissime come i Setter, gli Spinoni e i Bracchi. Oggi affrontiamo il gruppo 8 di cui fanno parte razze non meno famose: tra i CANI DA RIPORTO, CANI DA CERCA, CANI D’ACQUA, troviamo infatti LABRADOR, GOLDEN RETRIEVER, SPRINGER SPANIEL, COCKER, LAGOTTI. Selezionate inizialmente per la caccia in campagna, soprattutto ai volatili, queste razze per la loro docilità, ubbidienza e buon carattere si sono rivelate perfette per essere impiegate in lavori “socialmente utili” come cani guida per ciechi, assistenza ai disabili, salvataggio in acqua e ricerca di dispersi.

golden-retriever-49519_640

Quali sono i loro punti di forza?
Sono cani molto delicati con la bocca, la loro funzione era quella di riportare senza danneggiare la preda. Oggi la stessa caratteristica è importantissima per riportare a riva persone che hanno rischiato l’annegamento senza essere morse, o tirar fuori persone intrappolate senza arrecare dolore. Inoltre non sono per nulla possessivi, hanno una bassa aggressività, sono molto collaborativi – sono stati selezionati per lavorare in muta e non mostrano tra loro segni di competizione – sono quindi socievoli con gli altri cani e facilmente addestrabili. Questo fa di loro anche degli ottimi cani da compagnia, adatti alla vita in famiglia. Sono molto svegli e intelligenti e capaci di gestire in autonomia i compiti assegnati, anche dimostrando comportamenti astuti.

Quali i problemi principali?
Proprio per il loro buon carattere sono poco adatti al lavoro di guardia e difesa, sebbene si affezionino molto alla famiglia di riferimento. Sono dei cani energici, vitali, gran giocherelloni, a volte perfino troppo esuberanti e per questo spesso sono più adatti a famiglie con bambini già grandicelli: i soggetti di taglia medio/grande a volte non sono in grado di dosare la loro energia, finendo per far male involontariamente ai bimbi più piccoli coprendoli di feste e baci. Come tutti i cani da lavoro hanno bisogno di un’intensa attività fisica, che gli permetta di sfogare tutta la loro incontenibile voglia di vivere.

Questo cane fa per te se…
Se ami stare all’aria aperta, giocare e hai tanto tempo da dedicare al tuo cane, perché adora condividere la propria esistenza con il branco, anche umano. Se non ti spaventa ritrovarti l’auto o l’ingresso di casa sporchi di pelo bagnato e immolare qualche soprammobile alla sua incontenibile vivacità. Se ami fare gite al mare, al lago, al fiume…perchè i cani di questo gruppo non possono assolutamente sacrificare la loro voglia di sguazzare in acqua!

E se avete un meticcio? Niente paura, ogni cane ha una razza predominante, cercate di scoprire quale, magari con l’aiuto di un educatore cinofilo, e imparatene le caratteristiche, vi aiuterà a definire più facilmente ciò che tendenzialmente sarà interessato a fare e a cercare nel mondo.
E’ bene comunque ricordare che questa classificazione consente di effettuare previsioni approssimative sull’effettivo carattere dell’individuo. Il comportamento è, infatti, condizionato anche da una molteplicità di fattori tra cui l’ambiente di sviluppo, gli apprendimenti e naturalmente le esperienze di vita del singolo.

Alla prossima settimana con il gruppo 9!

Federica Villa
Educatrice Cinofila presso Asilo per cani Dog is Good
Foto: Pixabay

dog is good banner (1)-1

© Riproduzione riservata