Vegan Attack 2015 ai nastri di partenza

Al via domani fino al 1 novembre (World Vegan Day) la prima edizione di questo “festival diffuso”

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Domani, mercoledì 28 ottobre cominciano i 5 giorni del Vegan Attack 2015 con circa un centinaio di iniziative che hanno risposto a questa prima edizione. Corsi di cucina, apericene, degustazioni, presidi davanti ai macelli, mail bombing per far riconoscere lo status di animali non da allevamento a quelli che vivono nelle Oasi e nei Santuari, scontistica su prodotti vegan, sostegno delle famiglie di rifugiati in Italia da paesi in guerra con doni di cibo vegan e indumenti, altri regali in cibo ai meno abbienti, laboratori per bambini, visite ai Santuari, un’importante fiera a Padova, incontri con pensatori e filosofi: è solo un assaggio di ciò che ognuno troverà in www.veganattack.it.

VA_LOGO_WEB

Ma che cos’è il Vegan Attack?
E’ il primo festival diffuso organizzato in tutta Italia e a km zero, che non obbliga a grandi spostamenti, né per esserne protagonisti né per parteciparvi, un concentrato di iniziative vegane coordinate sul territorio e in rete per diffondere la scelta vegan e informare correttamente su condizione animale, alimentazione sana e stili di vita cruelty free.

Qual’è lo scopo dell’iniziativa?
Informare i cittadini sulle origini del cibo che portiamo alla bocca e in tavola e di ciò che vestiamo e usiamo ogni giorno. Oggi è possibile fermare l’utilizzo degli animali sostituendo ciò che proviene dal loro sfruttamento con altri prodotti cruelty free.

Sul sito www.veganattack.it è possibile consultare il programma aggiornato con tutte le iniziative, cercando sulla cartina quella più vicina o più interessante per noi.
Vegan Attack è un’iniziativa di Pagine Vegan, realizzata e curata dal gruppo di lavoro di Idee Vegan.

Fonte: Venganattack.it

© Riproduzione riservata