Pavia: giovane cane corso salvato dai maltrattamenti grazie alle guardie zoofile

L’intervento di Lega del Cane ha regalato a Spillo una nuova vita

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Spillo è uno splendido cane corso di circa 3 anni, docile e affettuoso, nonostante la sua mole incuta timore. Fino a poco tempo fa Spillo era condannato a un’esistenza di stenti e di abbandono: la sua casa, riferisce Lega Nazionale per la Difesa del Cane, che lo ha tratto in salvo, era un pezzetto di terreno dissestato, pieno di erbacce, delimitato da una rete arrugginita posto sul retro di un locale notturno chiuso da mesi, con in un angolo una cuccia piccola e fatiscente come unico riparo, una ciotola di acqua putrida per dissetarsi e del pane vecchio per sfamarsi.

spillo

A salvare Spillo da questa condizione drammatica, chiamate dai Carabinieri di Stradella (PV), sono intervenute le Guardie Zoofile della sezione LNDC di Pavia che hanno documentato la gravità della situazione con fotografie e filmati e attraverso la lettura del microchip sono risaliti all’intestataria del cane. Il veterinario comportamentalista Pier Luigi Castelli, responsabile scientifico LNDC, e l’etologo Graziana Moretti, coordinatrice nazionale Guardie Zoofile LNDC, hanno redatto una dettagliata relazione che ha confermato il maltrattamento etologico, nonché lo stato di detenzione dell’animale non consono alle sue necessità. La proprietaria informata dei reati perpetrati, ha deciso immediatamente di rinunciare al possesso del cane. Spillo è stato portato in rifugio, ma per fortuna il suo soggiorno nella struttura è stato breve: una famiglia lo ha subito adottato. Adesso finalmente Spillo ha potuto gettare alle spalle tutti i brutti ricordi del suo passato e vivere felice con una famiglia con cui sta imparando che cosa siano benessere, affetto e coccole.

Fonte e foto: LNDC

© Riproduzione riservata