Arcaplanet: grandi progetti di crescita senza dimenticare i meno fortunati

La catena, che compie 20 anni, ha piani ambiziosi per il prossimo biennio

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Sensibile a tutte le tematiche che riguardano gli animali e la relazione con proprietari attuali e futuri, Arcaplanet ha come missione la cura degli animali con particolare attenzione anche a quelli meno fortunati. Da anni l’azienda collabora con le più importanti associazioni benefiche per gli animali e con le strutture presenti nei territori presidiati, attraverso iniziative specifiche di raccolta fondi o cibo.ArcaplanetNel corso del 2014 sono state effettuate 500 adozioni attraverso il progetto de L’Arca degli Animali, che prevedeva l’elargizione di un buono sconto di 150 euro per ogni cane o gatto adottato attraverso il sito di Arcaplanet. Il progetto è stato sospeso per il 2015 e dovrebbe riprendere in futuro.

L’azienda ha comunque scelto quest’anno di non interrompere il sostegno all’adozione dei più sfortunati attraverso la sponsorizzazione della sezione adozioni del nostro sito. Ogni anno, inoltre, si contano oltre 100 collaborazioni con associazioni locali o nazionali come ENPA: l’ultima iniziativa, organizzata lo scorso mese di maggio, ha permesso di effettuare alla catena una donazione di 25 mila euro in buoni spesa.

Il dato più interessante sono le 375 raccolte cibo organizzate ogni anno: l’azienda, infatti, offre spazio gratuito all’interno dei propri store alle associazioni di volontariato per effettuare ogni sabato la raccolta cibo per i randagi.

Raccolte che si potranno moltiplicare grazie al piano di investimenti annunciato la scorsa settimana: gli attuali 139 punti vendita dovrebbero salire secondo i piani aziendali a 147 entro la fine del 2015, e addirittura a 200 entro la fine del 2017.

ArcaplanetNata nel 1995 a Carasco (GE) dalla passione di Michele Foppiani per i cani – che è ancora azionista di minoranza e Amministratore Delegato dell’azienda – Arcaplanet ha visto negli anni una costante crescita sia di punti vendita che di fatturato e addetti confermando la bontà della formula innovativa: un supermercato che soddisfi tutte le esigenze dei pet, dal cibo, all’igiene all’intrattenimento, coniugando alta qualità, ampia scelta (sono oltre 10 mila i prodotti trattati) e costi contenuti.

“Siamo soddisfatti della crescita che Arcaplanet ha compiuto in questi anni – ha affermato Michele Foppiani, AD della società – non solo sotto l’aspetto quantitativo che ci vede ampiamente leader nel nostro settore (sono il primo player in Italia e il quinto a livello europeo – n.d.r.) ma anche per la qualità dell’offerta che stiamo aggiornando costantemente e che sempre più nei prossimi mesi consentirà ai nostri clienti di usufruire di pet store sempre più spaziosi, con layout innovativi e servizi tecnologici e di consulenza all’avanguardia.”

Sono previste infatti importanti novità circa il layout dei nuovi punti vendita, a partire da quello inaugurato lo scorso sabato in viale Cassala a Milano. Il nuovo concept trasforma il punto vendita da luogo di consumo a luogo di socializzazione per noi amici degli animali.

Oltre a personale competente e preparato, al quale è sempre possibile far riferimento in caso di bisogno, saranno presenti negli store dei totem interattivi che aiuteranno ancor di più la clientela a orientarsi e ad avere consulenza sia per l’acquisto dei migliori prodotti per i loro pet, sia per avere informazioni in tempo reale su tutto il mondo pet e, in alcune giornate prefissate, sarà possibile avere, grazie ad un accordo con l’ANMVI – Associazione Medici Veterinari Italiani, un canale diretto con i veterinari, che saranno disponibili per consulenze via chat.ArcaplanetUn progetto dunque di ampio respiro che vedrà anche la possibilità per chi ama gli animali di trasformare la passione in un lavoro: l’azienda ha previsto 300 nuove assunzioni nei prossimi due anni.

 

© Riproduzione riservata