L’amore finisce e il cane “paga”

Senza l’intervento delle Guardie eco zoofile dell’Oipa Astor si sarebbe lasciato morire a causa della depressione

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Aspettava che qualcuno lo notasse, che si avvicinasse anche solo al suo piccolo recinto, per una carezza, una parola dolce, una passeggiata. Niente di tutto questo è mai successo nei lunghi mesi in cui Astor è stato abbandonato a se stesso dai suoi proprietari, che, dopo essersi separati, si sono dimenticati di lui.
Se non fossero intervenute le Guardie eco zoofile dell’OIPA, cui era stato segnalato il caso, entro brevissimo tempo Astor sarebbe rimasto completamente isolato, visto che la proprietaria, rimasta nell’abitazione dopo la separazione, sarebbe andata via, senza di lui, incaricando un conoscente di portargli solo il cibo.

astor (1)

Privato della possibilità di uscire, questo giovane cane era trattato con freddezza, poiché perfino il cibo gli veniva passato da sotto una rete per un infondato timore della proprietaria, rimasta nell’abitazione.
E proprio la fame di attenzioni l’ha portato a una profonda depressione, tanto che, pur mangiando, era visibilmente denutrito.

Persuasi i proprietari a cederlo, le Guardie eco zoofile dell’OIPA l’hanno condotto presso il canile comunale dove riceverà tutte le cure di cui ha bisogno per recuperare le energie. Non appena sarà in forze, Astor cercherà una famiglia in grado di donargli le cure e l’affetto di cui è stato improvvisamente privato.

astor (5)Astor ha circa due anni, taglia medio-piccola, socievole, molto dolce e, ovviamente, desideroso di tante coccole.
Le guardie OIPA di Pistoia aspettano con trepidazione la chiamata di una persona che sappia essere fedele quanto lui.

Per informazioni sull’adozione: Claudia Giorgi, Coordinatrice Guardie eco zoofile OIPA Pistoia
guardiepistoia@oipa.org

Fonte: OIPA

© Riproduzione riservata