10 falsi miti sui conigli

Tutto quello a cui NON dovete credere

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Sui conigli se ne sentono davvero di tutti i colori, e spesso alcune false informazioni vengono diffuse da negozianti senza scrupoli interessati solo a vendere “il prodotto”. Facciamo, dunque un po’ di chiarezza sulle principali leggende che circolano sui lapini.

conigli generica1. I CONIGLI SONO POCO IMPEGNATIVI E SONO ADATTI ANCHE A INESPERTI
Decidere di accogliere un animale in casa è sempre e comunque un impegno. Anche un pesce rosso. Non credete dunque a chi vi dice che i conigli sono animali poco impegnativi perché non vanno portati in passeggiata come i cani, o non si fanno le unghie sul divano come i gatti. La loro gabbia deve essere pulita quotidianamente e occorre fornire loro cibo fresco e acqua tutti i giorni, compresa una varietà di verdure a foglia ben lavate e asciugate. Alcuni problemi di salute del coniglio possono diventare cronici e richiedere trattamenti veterinari regolari (e talvolta costosi). A complicare le cose, il coniglio necessita di veterinari esperti in medicina esotica e questi non sono sempre semplici da reperire.

2. I CONIGLI VIVONO SOLO UN PAIO DI ANNI
Niente di più falso. I conigli da compagnia se ben accuditi possono vivere dai 7 ai 10 anni, e talvolta più a lungo. Richiedono pertanto un impegno a lungo termine.

3. I CONIGLI NON HANNO BISOGNO DI CURE VETERINARIE COME CANI E GATTI
I conigli hanno bisogno forse di più cure veterinarie di altri pet. Oltre alle regolari vaccinazioni i controlli veterinari regolari aiutano a rilevare i piccoli problemi prima che diventino gravi, come l’allungamento incontrollato di unghie e denti. Inoltre, i conigli sono animali molto delicati e soggetti a patologie che se non riconosciute in tempo possono essere fatali.
I conigli da compagnia devono essere sterilizzati da veterinari esperti. Ciò non solo riduce i comportamenti causati dagli ormoni sessuali come aggredire, montare e spruzzare urina, ma protegge inoltre le femmine dal rischio di tumori dell’utero, la cui incidenza può raggiungere il 50% a partire dal secondo anno di età, il 60% dal quarto e oltre l’80% dal quinto.

4. I CONIGLI DISTURBANO POCO PERCHÉ AMANO VIVERE IN GABBIA
Quale essere vivente amerebbe vivere recluso? I conigli sono creature gregarie che amano il contatto sociale con gli umani che si prendono cura di loro. Il modo più facile di fornire stimolazioni sociali a un coniglio da compagnia è di alloggiarlo in casa, come membro della famiglia. La gabbia, se presente, deve essere solo un accessorio che faccia da tana e rifugio, ma dovrà rimanere sempre rigorosamente aperta (anche e soprattutto di notte, quando i conigli sono più attivi) e potrà essere utilizzata al meglio semplicemente usandola come punto di appoggio per appendervi una rastrelliera per il fieno, il beverino per l’acqua e una lettiera per i bisogni del coniglio.

conigli-generica 25. I CONIGLI SONO ANIMALI SPORCHI E PUZZOLENTI
I conigli sono pulitissimi, e dopo essere stati sterilizzati hanno molta cura di non sporcare l’ambiente in cui vivono. Usano volentieri la cassetta dei bisogni, e se questa viene pulita e cambiata quotidianamente, non ci sono odori sgradevoli.

6. I CONIGLI ADORANO STARE IN BRACCIO, ESSERE SOLLEVATI E COCCOLATI
Dobbiamo sempre ricordare che il coniglio è una preda e quindi è completamente contro la sua naturale tendenza essere preso e sollevato dal suolo, dove non può controllare la propria attività e i propri movimenti. Anche se alcuni conigli tollerano essere maneggiati, la maggior parte non ama essere sollevata e portata in braccio.

7. I CONIGLI NON GRAFFIANO E NON MORDONO
Se un coniglio viene maneggiato in modo inappropriato o viene messo sotto stress sa benissimo mordere e graffiare per proteggersi. I conigli non sterilizzati, sia maschi che femmine, spesso esibiscono un comportamento territoriale di aggressione e morsicatura quando il loro territorio è “invaso” dal proprietario.

8. I CONIGLI, SPECIALMENTE LE RAZZE NANE, NON HANNO BISOGNO DI SPAZIO
I conigli hanno una struttura ossea e muscolare fatta per la corsa e per il salto. La natura non li ha “progettati” per poltrire sul divano, ma per sfuggire ai più veloci predatori. Dunque hanno bisogno di uno spazio vitale in cui sfogare la loro vivacità. Inoltre, i conigli nani tendono ad essere più attivi ed energici di alcune razze più grandi, e richiedono, contrariamente a quanto si crede, uno spazio relativamente più ampio e stimolante.

9. I CONIGLI POSSONO ESSERE LASCIATI SOLI SE PARTIAMO PER IL WEEK END
I conigli hanno bisogno di un monitoraggio costante. Problemi che sono relativamente piccoli in alcune specie possono essere letali nel coniglio e possono richiedere immediate cure veterinarie. Inoltre se lasciato troppo a lungo da solo o senza far nulla il coniglietto soffrirà la solitudine e potrebbe rivolgere le proprie attenzioni a mobili, arredi o qualsiasi cosa possa procurargli piacere e divertimento.

10. I CONIGLI VIVONO BENE CON UNA CIOTOLA DI MANGIME E QUALCHE CAROTA
I conigli hanno bisogno di una dieta variata per non rischiare gravi blocchi intestinali che potrebbero essere letali: il componente più importante della dieta del coniglio è il fieno, che deve essere somministrato tutti i giorni, insieme a verdure fresche, come insalate, finocchi e sedano. Anche tra le verdure e gli ortaggi bisogna comunque fare attenzione: gli alimenti offerti devono essere troppo ricchi di calcio per evitare la formazione di calcolosi e sabbie vescicali. Frutta e carote devono essere concesse in quantitativi molto limitati perché molto zuccherini. Il pellet per conigli, al contrario, deve essere somministrato solo in quantità molto limitata.

Romy Carminati
Etologa Relazionale. Educatrice e Mediatrice nell’Interazione e nella Relazione Umano-Coniglio
Addestrareconigli.it

addestrare conigli

© Riproduzione riservata