Jake Conroy: da attivista a terrorista

Appuntamento il 26 agosto a Treviso con LiberiTutti

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Chi è Jake Conroy e chi sono gli attivisti di LiberiTutti?
LiberiTutti è un gruppo appena nato un anno fa il cui scopo principale è di attivarsi per creare un rifugio per animali comunemente utilizzati dalla società attuale a scopo alimentare o di vivisezione. Il rifugio vuole essere un centro di conoscenza dove le persone e gli animali possano incontrarsi e conoscersi come mai è data loro occasione di farlo. LiberiTutti fonda le sue attività su un pensiero basilare, il rispetto per ogni creatura vivente.

Jake Conroy è un attivista americano che ha contribuito a fondare la Ocean Defense International, partecipando anche alla prima azione diretta di sabotaggio alla caccia alla balena sulle coste nordamericane. Ma soprattutto è conosciuto per la campagna Stop Huntingdon Animal Cruelty USA (SHAC USA), una delle più radicali iniziative per la liberazione animale: è proprio a causa del suo coinvolgimento in SHAC che Jake è stato arrestato e condannato a 48 mesi di carcere.

E’ strano come un principio pacifico come questo, però, possa incontrare la resistenza dello stato e degli organi di polizia. Questo è quanto è successo a dei giovani attivisti una decina di anni fa negli Stati Uniti e in Inghilterra, colpevoli di aver voluto informare il mondo sulle torture inflitte agli animali e videoregistrate all’interno dei laboratori di vivisezione. Jake Conroy, attivista non-violento, si è ritrovato condannato a quattro anni di carcere per “terrorismo domestico”, per avere deciso di indagare sulle attività dei laboratori di vivisezione, di rendere note le informazioni scoperte e per avere deciso di combattere i giganti industriali collegati alla cosiddetta sperimentazione animale.

Volete saperne di più e conoscere meglio Jake e le attività dell’associazione? Allora non perdetevi l’incontro che si terrà il prossimo 26 agosto a Treviso, al CSO DJANGO in via Monterumici. Alle 19.30 è prevista la conferenza in cui Jake parlerà proprio del suo coinvolgimento nella campagna Stop Huntingdon Animal Cruelty USA (SHAC USA) e della repressione che la ha colpita. Nello specifico si presenterà il ruolo che il governo degli Stati Uniti, ma anche investigatori privati assoldati dalle aziende multinazionali e l’Agenzia Federale Penitenziaria americana, hanno giocato nel tentativo di fermare la lotta ecologista e per la liberazione animale nel Nord America. Si discuterà dell’esperienza di essere bersaglio di una investigazione federale anti terrorismo nell’America post 11 Settembre, di come si possa continuare a vivere, muoversi ed a lottare quando si è inclusi in liste di alta sorveglianza e lo Stato tenta di monitorare ogni nostra attività o spostamento. Alle 21.00 buffet vegano per tutti.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito Liberitutti.org.

locandina Jake Conroy

© Riproduzione riservata