National Dog Bite Prevention Week: 4,7 milioni di americani morsi ogni anno

Più della metà sono bambini. L’importanza di una corretta educazione

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Per chi ancora fosse convinto che cani e bambini posso costruire da soli un rapporto tutto loro senza bisogno della supervisione di un adulto che educhi entrambi a una corretta relazione, ecco i dati forniti qualche giorno fa dalla National Dog Bite Prevention Week, che si è conclusa la scorsa settimana negli Stati Uniti, con lo scopo di informare la popolazione sui morsi di cane: 4,7 milioni di americani vengono morsi ogni anno; più di metà sono bambini, spesso morsi a testa o collo (dati forniti da Centers for Disease Control).

cani bimbi

A riportare la notizia è stata questa settimana ANMVI – Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani, che spiega come la campagna informativa sia stata promossa dalla Società americana di microchirurgia ricostruttiva (Asrm) e l’American Academy of Pediatrics (Aap), in collaborazione con  Avma, provider assicurativi e istituzioni non-profit.

“Nell’ultimo quinquennio le lesioni da morsicatura di cane sono diventate l’undicesima causa di lesioni non fatali tra zero e 14 anni” spiega Sandra Hassink, pediatra e presidente Aap, sottolineando che oltre a insegnare la sicurezza in bici o a piedi, è importante educare grandi e piccini su come trattare, addestrare e vaccinare i cani, in modo da ridurre il rischio di un morso accidentale. Nel 2014, secondo l’American Society of Plastic Surgeons sono state eseguite circa 28.500 procedure ricostruttive per riparare i danni da morso di cane, con un aumento del 6% dal 2013.

“Dato che anche il cane più amichevole può mordere se spaventato o sorpreso, è sempre meglio essere cauti” riprende Gregory Evans, presidente Asrm, aggiungendo che la maggior parte dei bambini ama i cani e spesso avvicina il volto all’animale, o tende ad abbracciarlo, cosa che i genitori dovrebbero insegnargli a non fare. “Le lesioni da morsicatura a viso e mani possono essere deturpanti e invalidanti” avverte il medico, e non di rado possono condurre alla morte, sopratutto quando il bambino aggredito è molto piccolo.

Ma quali gli accorgimenti fondamentali?

Prima di tutto mai lasciare un bambino solo con un cane. Anche solo involontariamente, durante il gioco, il cane può far male al bambino semplicemente saltandogli addosso per fargli le feste. Inoltre il bambino, spesso interagisce con il cane in modo eccessivo e smisurato, eccitandolo e agitandolo, o perfino facendogli male (tirandogli le orecchie o la coda, infilandogli le dita negli occhi o pizzicandolo).
Non si disturba il cane mentre dorme e non si tocca la sua ciotola mentre mangia. Anche i cani più docili possono reagire se pensano che le proprie risorse vitali sono minacciate. Non si toglie nulla dalla bocca del cane, che sia cibo o un semplice giocattolo.
Non si usa il cane come cavallo. Pensate sia una raccomandazione eccessiva? Guardando questo video si direbbe proprio di no:

Se il cane non è il vostro, chiedere sempre il permesso al proprietario per accarezzarlo, con calma ed evitando delicatamente testa e coda.
Infine se minacciati è bene mantenersi calmi, evitare di guardarlo negli occhi e restare fermi fin quando l’animale non si mostra più aggressivo.
In caso di morsicatura rivolgersi a un pronto soccorso. Il morso potrebbe richiedere antibiotici o l’antitetanica: segnalando l’incidente e le generalità dell’eventuale padrone è possibile accertare se l’animale è vaccinato.

© Riproduzione riservata