Sequestrati 160 cani in un allevamento “fai da te” nel Veneziano

Sul campo Carabinieri, Asl e “Squadra Salvanimali” dell’Enpa

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Sono iniziate lunedì mattina a Martellago (Ve) le operazioni di sequestro di un allevamento fai da te, che risultava essere in esercizio senza le prescritte autorizzazioni. Sul posto presenti, su autorizzazione della Procura di Venezia, i Carabinieri della Stazione di Martellago, i servizi veterinari della Asl di Mirano (Ve), i volontari Enpa delle Sezioni di Mira (Ve) e Treviso, con il sostegno del gruppo cinofilo Dog Angels. In prima linea anche l’automezzo di pronto intervento della Squadra Salvanimali, in dotazione all’Enpa di Treviso, che ha svolto svolgendo funzioni di supporto logistico.

enpaFino a questo momento – fanno sapere i volontari della Protezione Animali – sono stati recuperati e messi in sicurezza più di 160 cani, tra pastori tedeschi e bassotti. Durante le operazioni, numerosi esemplari sono apparsi piuttosto debilitati dal punto di vista fisico e per alcuni animali si è reso necessario l’immediato ricorso alle cure dei veterinari Enpa. Tutti gli altri, nei prossimi giorni, saranno comunque sottoposti ad approfonditi accertamenti veterinari per fare chiarezza sulle effettive condizioni di salute, anche perché tra i cani sequestrati ci sono numerosi cuccioli e fattrici in attesa. Dati in custodia giudiziale all’Ente Nazionale Protezione Animali, i cani, visto il loro numero, sono stati presi in custodia da tre strutture: due dell’Enpa e una individuata direttamente dalla Procura. Al riguardo, l’autorità giudiziaria sta valutando la possibilità che gli animali possano essere dati in affidamento a privati, ma si tratta di un procedimento ancora in divenire.

Fonte e foto: Enpa 

© Riproduzione riservata