Riapre il Delfinario di Rimini

Le associazioni organizzano per domani pomeriggio un sit-in di protesta davanti alla struttura

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Sabato 28 marzo il Delfinario di Rimini apre al pubblico con l’esibizione di tre leoni marini. Come lo scorso anno, nonostante il diniego ricevuto alla richiesta di licenza di giardino zoologico, la struttura inaugura la stagione come spettacolo viaggiante, denunciano Essere Animali, LAV e Basta Delfinari.

lav-delfinario-rimini

Nella stessa giornata, le tre associazioni si riuniranno in un sit-in di protesta per chiedere lo stop agli spettacoli con animali all’interno della struttura: l’appuntamento per tutti coloro che volessero unirsi alla protesta è alle ore 15 davanti il Delfinario, su Lungomare Tintori.

“Dopo il sequestro dei quattro delfini avvenuto e la violazione di normative nazionali e comunitarie è assurdo che il Delfinario di Rimini possa continuare ad esibire animali di altra specie, proponendosi prima come zoo e poi, una volta negata la licenza, come spettacolo itinerante”, protestano le associazioni.

“Come avvenuto negli anni ’80 a Rimini quando fu dismessa la pratica di scattare foto ai turisti in spiaggia con i cuccioli di leone, è arrivato il momento di interrompere anche l’attività del delfinario di Rimini, ormai obsoleta e anacronistica grazie a una sempre più crescente sensibilità nei confronti degli animali”, concludono le associazioni.

Fonte e foto: Lav e Essere Animali

 

© Riproduzione riservata