Borgo Vercelli (Vc): salvo il canile consortile

Grazie a un lascito testamentario Lega Nazionale per la Difesa del Cane ha acquistato la struttura

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Buone notizie per cani e gatti del vercellese. E’ stato scongiurato il rischio di chiusura per i canile consortile di Borgo Vercelli (Vc) e per gli animali ospitati nel rifugio – 145 ex randagi e una ventina di mici – si prospetta un futuro tranquillo, senza più il pericolo di eventuali traslochi in situazioni meno confortevoli.

Canile-Vercelli-300x198Messa all’asta alla fine del 2014, la struttura è stata comperata, grazie a un lascito testamentario, da Lega Nazionale per la Difesa del Cane che già l’aveva in gestione. “Adesso si apre una nuova stagione per i nostri inquilini a quattro zampe. Anche se sono sempre stati trattati secondo le regole dell’associazione che ha come mission quella di garantire il massimo del benessere agli animali in attesa di trovare loro adozioni ben controllate e consapevoli, ora sono loro a essere diventati i padroni di casa del rifugio” dichiara Massimo De Maio, presidente della sezione. “Quello di Borgo Vercelli è un rifugio già molto accogliente per i cani con box spaziosi, quasi tutti dotati di riscaldamento, ampie aree di sgambamento per farli passeggiare, un bel cortile ombreggiato. I mici invece abitano in stanzette separate tutte per loro da cui possono spostarsi, a piacimento in zone all’aperto dove muoversi liberamente”.

Fra poco inizieranno i lavori per rifare muri e la pavimentazione dei box. E verranno apportate altre migliorie tra cui un reparto d’isolamento per i gatti appena arrivati. Così anche se LNDC auspica che sia il canile sia il gattile siano soltanto luoghi di passaggio in vista di una collocazione definitiva presso famiglie amorevoli, anche il soggiorno degli animali sarà all’insegna del top delle comodità.

Fonte e foto: LNDC

© Riproduzione riservata