Presentata a Milano la “Squadra Salvanimali” di Enpa

35 nuovi mezzi di soccorso per i randagi donati dalle figurine “Amici Cucciolotti 2015” di Pizzardi Editore

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

enpa-salva-animaliCon Amici Cucciolotti ho realizzato un mio grande sogno: far divertire milioni di bambini con le nostre collezioni di figurine, che trasmettono valori educativi condivisi e apprezzati da genitori e insegnanti, coinvolgendoli in grandi progetti di solidarietà sociale”, ha detto Dario Pizzardi, titolare della Pizzardi Editore, che ha proseguito: “un cammino di alleanza quello con l’Ente Nazionale Protezione Animali, iniziato nel 2007 e continuato fino ad oggi, con quasi 3 miliardi di figurine prodotte. Oltre al divertimento dello scambiare le figurine con gli amici, sentendosi parte della Squadra degli Amici Cucciolotti, e alla soddisfazione di completare il loro album, i bambini provano una grande gioia per aver contribuito ad un gesto di generosità a favore dei nostri amici animali. Questo è quello che ci comunicano nelle loro migliaia di letterine di ringraziamento.”

Grazie alla collaborazione con Pizzardi è stato possibile acquistare 35 automezzi di soccorso che consentiranno ai volontari dell’associazione di intervenire con ancora maggiore efficienza e tempestività su tutto il territorio italiano.

Il problema legato al soccorso degli animali in difficoltà (selvatici e d’affezione) nel nostro Paese esiste da molto tempo ed è una questione estremamente seria. Nel biennio 2012-2013 l’Ente Nazionale Protezione Animali ha messo in sicurezza complessivamente più di 28mila animali (13.708 nel 2012 e 14.333 nel 2013 – registrando un aumento del 4,5% sull’anno precedente). Numeri da record anche per le prestazioni chirurgiche per la cura dei quattrozampe, passate dalle 3.376 del 2012 alle 4.298 del 2013 con un incremento che sfiora i 30 punti percentuali.

Questa tendenza sembra destinata a confermarsi anche nel 2014: i primi dati raccolti evidenziano circa 13mila soccorsi e oltre 3.300 operazioni chirurgiche. Sempre in tema di assistenza agli animali in difficoltà, un altro indicatore significativo è rappresentato dalle segnalazioni pervenute al Numero Verde antiabbandono: un progetto pilota promosso nel 2013 da Enpa e Pizzardi Editore che si è chiuso con più di 2.200 contatti nei soli mesi di luglio e agosto.

“L’Ente Nazionale Protezione Animali è un’associazione privata che non riceve contributi pubblici. Per portare avanti e sviluppare il più possibile questa importante missione, diventa indispensabile l’alleanza tra due mondi all’apparenza opposti: il profit e il non profit. L’obiettivo è infatti quello di ampliare sempre più le collaborazioni fra aziende, enti pubblici e volontariato, affinché si possa dare un deciso segnale di civiltà e arrivare a non vedere più, sulle strade, animali feriti che avrebbero potuto essere salvati da un semplice intervento veterinario” ha spiegato Marco Bravi, presidente del Consiglio Nazionale di Enpa e responsabile Comunicazione e Sviluppo Iniziative dell’associazione, che ha aggiunto: “La Pizzardi Editore è un esempio lungimirante di quanto una simile sinergia possa trasformare i sogni in realtà”.

Fonte e foto: Enpa

© Riproduzione riservata