Stop Vivisection al Parlamento Europeo

Mercoledì prossimo conferenza stampa a Strasburgo

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

La prossima settimana i rappresentanti di Stop Vivisection saranno a Strasburgo per la Conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, che si terrà mercoledì 26 novembre alle ore 11.00, presso il Parlamento Europeo.

stop vivisection
Durante la conferenza stampa, i rappresentanti del comitato scientifico di Stop Vivisection spiegheranno il retroscena scientifico ed economico di questa iniziativa dei cittadini europei che ha portato alla raccolta di oltre 1 milione di firme in tutta l’Unione. Nonostante, infatti, i dati ufficiali del Belgio (33.569 le firme raccolte) e della Croazia (3.134) non siano pervenuti, le firme certificate negli altri stati europei sono 1.170.326.
Queste firme testimoniano la forte volontà dei cittadini europei, e di molti dei loro dirigenti politici, di porre fine alla sperimentazione animale e di sostituirla con una ricerca biomedica che abbia base scientifica, al fine di affrontare con efficacia le urgenti necessità di tutela della salute umana, anche in relazione ai rischi derivanti dalle sostanze chimiche.
Convocata dai membri del Parlamento Europeo Fabio Massimo Castaldo (M5S) e Michèle Rivasi (Verdi), la conferenza stampa presenterà alcuni documenti scientifici sulla questione della sperimentazione animale e l’urgenza di utilizzare metodi sostitutivi come la strategia di prove in sequenza, di gran lunga più affidabili e pertinenti per la specie umana, consentendo quindi l’avvio del progresso scientifico nella ricerca biomedica. Saranno anche illustrati i prossimi traguardi dell’iniziativa.
All’incontro parteciperanno André Ménache (Regno Unito) Zoologo e medico veterinario, direttore generale di Antidote Europe, Claude Reiss (Francia) Fisico e biologo cellulare, per trent’anni direttore di laboratorio del CNRS di Parigi e presso il Jacques Monod Institute, docente presso l’Università di Lille, presidente di Antidote Europe e Gianni Tamino (Italia) Docente di Biologia presso l’Università di Padova, già membro del Parlamento Europeo e del Parlamento Italiano, presidente del Comitato scientifico EQUIVITA.

© Riproduzione riservata