Pavlova

Un dolce incredibile

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Secondo l’ipotesi più accreditata questo dolce è stato creato nel 1926, dallo chef di un hotel a Wellington, in Nuova Zelanda, in onore della ballerina Anna Pavlova. L’attribuzione dell’invenzione tuttavia non è certa, e la paternità di questo dolce è perciò da anni contesa tra Nuova Zelanda e Australia.

INGREDIENTI: 3 albumi, 175 gr. di zucchero semolato,1 cucchiaino di aceto di mele o di lampone, 1 cucchiaino di farina di granoturco, 300 ml. di panna da montare, frutta fresca a piacere.

pavlova ok
Una volta separati i tuorli dagli albumi cominciate a montare questi ultimi con delle fruste elettriche fino a che non diventano sodi. Unite sbattendo metà dello zucchero, mentre l’altra metà l’aggiungerete alla fine, insieme alla farina e all’aceto.
Foderate una teglia con della carta da forno, e stendete il composto in modo da formare un disco di circa 20 cm di diametro. Se passate passate la carta forno con un leggero strato di burro, sarà più semplice poi staccare la meringa una volta cotta.
Cercate di lasciare i bordi leggermente rialzati perché il centro della meringa dovrete riempirlo di panna montata.
Infornate la pavlova a 140° per circa 1 ora. Nel frattempo ponete fruste, marmitta e panna in frigorifero. Sarà più semplice poi montare la panna.
Quando la meringa sarà fredda, montate la panna a neve e riempite il centro della meringa. Quindi aggiungete la frutta e buona appetito!

(Ingredienti e dosi si intendono per 6 persone)

Foto: Ilaria Mariani

© Riproduzione riservata