Addio alla catena

La regione Veneto modifica la legge regionale sulla “Tutela degli animali d’affezione e prevenzione del randagismo”

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Il consiglio regionale ha approvato: dal 19 giugno in Veneto non è più permesso tenere i cani alla catena, salvo per misure urgenti, e temporanee strettamente legate alla sicurezza e certificate da un veterinario.
Chiunque violi  la disposizione è soggetto a una multa che varia da 100,00 a 300,00 euro. Poco, certo, ma un passo avanti rispetto a quelle regioni dove la catena è una prassi legittimata.
La disposizione è contenuta nello stesso pacchetto di modifiche, di cui abbiamo scritto qualche giorno fa, che da finalmente libero accesso agli animali domestici a giardini pubblici, parchi e spiagge.

brezza ok

 

Foto: Barbara Tinari

© Riproduzione riservata